RIGENERAZIONE CENTRO STORICO.SI TORNA A PARLARE DI PIAZZA CASTELLO. EVITIAMO ERRORI E INCOMPRENSIONI

castello.jpg

castello.jpg

Negli ultimi giorni, dopo alcune
frasi ambiguamente pronunciate da qualche esponente dell’amministrazione
comunale, si è tornato a parlare di un parcheggio in piazza Matteotti (piazza
Castello). Il timore, espresso da
diversi partecipanti ai due incontri (l’ultimo ieri) dedicati al programma di
interventi di sviluppo urbano per il centro storico ammesso recentemente a
finanziamento, è che l’amministrazione
voglia riproporre il progetto di finanza che qualche anno fa (nel 2008) tentò
di realizzare
, dopo averne dichiarato con deliberazione di giunta il
pubblico interesse. Il progetto fu
duramente contestato da cittadini, associazioni, comitati
e fu accantonato
dall’amministrazione Stacca, anche per l’assenza del via libera della
Soprintendenza per i Beni Architettonici e per il Paesaggio. Solo accantonato,
non revocato.
Non so se l’amministrazione
persegua ora obiettivi non pienamente esplicitati o abbia fini reconditi, ma è probabile
e voglio sperare che i timori, da ultimo espressi, siano infondati e che siano
stati generati da un’equivoca comunicazione in ordine al piano di rigenerazione ora in discussione che allo stato contempla, tra
gli altri, un condivisibile e necessario intervento di pavimentazione (con
basole) e di realizzazione di sottostrutture per una serie di vie e piazze del
centro storico tra cui appunto piazza Matteotti
[da qui le schede di presentazione del programma].

Ieri, nel mio intervento, tra le
altre mie riflessioni:

         
ho proposto di dedicare un momento
specifico di approfondimento partecipato
alla futura configurazione di tale importante piazza
cittadina;

         
ho sottolineato che il tema dei
parcheggi
è ineludibile,
considerati lo stato del traffico urbano e il cronico deficit strutturale della
città, ma deve necessariamente essere affrontato
assieme a quello della elaborazione di un piano generale sulla mobilità urbana;
peraltro, limitandosi alla questione parcheggi, le soluzioni alternative ci
sono e sono state proposte da anni e tantissime volte, come appunto quello di
realizzare piani interrati di parcheggio al di sotto del campo Cagnazzi,
preservando ovviamente la superficie che deve continuare ad essere dedicata
allo sport e alle attività motorie e ricreative;

         
come
cinque anni fa, sono tornato a proporre, in vista della scadenza del contratto
di “gestione del servizio parcheggi pubblici a pagamento regolamentati da
parcometri” (nel 2014), che si
prevedano, lungo l’estramurale e negli spazi a disposizione nel centro, aree
per il parcheggio e la sosta riservate a residenti e operatori economici

(commercianti, professionisti, artigiani, ecc.);
         
sono
tornato a sollecitare che, alla luce delle indicazioni raccolte nella fase di
ascolto della cittadinanza e di quelle da acquisire presso la Soprintendenza, per la indispensabile riqualificazione di
piazza Matteotti il Comune faccia ricorso alle procedure del concorso di idee e
di progettazione
.

In ogni caso – a beneficio di
quanti non avessero seguito la vicenda del 2008, di quanti ne avessero
dimenticato contenuti e termini o volessero far finta che nulla sia successo e
comunque per evitare il riproporsi di errori e, con un eufemismo, incomprensioni
– segnalo, tra i tanti, questi due link del nostro blog in cui sono reperibili,
nel primo, il documento con cui rendemmo pubblico e denunciammo il caso (fine
agosto 2008) e, nel secondo, il dossier elaborato dal Comitato Cittadino Piazza
Castello.

Altamura, 14 giugno 2013

ENZO
COLONNA

logo-ariafresca.jpg

    MOVIMENTO CITTADINO ARIA FRESCA
    Sito internet: www.altamura2001.com

 

 

*

PIAZZA CASTELLO: PARCHEGGIO FINTO, AFFARI VERI! (agosto/settembre 2008)
http://www.altamura2001.com/content/view/782/30/

IL 6 DICEMBRE IN PIAZZA… PER QUEL PASTICCIO DI
PIAZZA CASTELLO
(novembre/dicembre 2008)
http://www.altamura2001.com/content/view/800/1/