PIANO INTEGRATO DI RIGENERAZIONE DEL CENTRO STORICO

piano_centro_storico.png

Conclusa la fase
negoziale per la definizione del piano integrato per il centro storico. Ora
deve prendere avvio la fase di attuazione.

 

piano_centro_storico.png

LE NOSTRE PROPOSTE PER LA SUCCESSIVA
ATTUAZIONE: COINVOLGIMENTO DEI CITTADINI, CONCORSI DI IDEE E DI PROGETTAZIONE,
LAVORO PER I DISOCCUPATI ALTAMURANI.

Già un mese fa avevamo scritto che Altamura avrebbe
beneficiato di un finanziamento regionale per il “Piano integrato di sviluppo
urbano” che interessa il nostro Centro Storico
, candidato un anno e mezzo
fa ad un bando con cui l’Assessorato
regionale alla qualità del territorio
metteva a disposizione delle città
medio/grandi cospicue risorse pubbliche (del fondo europeo di sviluppo
regionale, FESR) per piani di riqualificazione e rigenerazione del tessuto
urbano [leggi qui].

Avviata il 10 aprile, presso gli uffici regionali, la fase
negoziale
che ha
visto assieme Regione e Comune definire più puntualmente gli interventi e
apportare alcuni correttivi e modifiche al Piano originariamente presentato, si
è conclusa venerdì 19 aprile con esito positivo [leggi
qui
].

Lo ribadiamo: è davvero una bella notizia, un risultato
raggiunto grazie all’impegno di tanti e grazie ad un raro momento di lavoro
condiviso e di sostegno di tutte le forze politiche presenti in consiglio
comunale
.

È soprattutto una grande opportunità che va sfruttata
adeguatamente e rapidamente
.

Vogliamo ora segnalare
alcune priorità che riteniamo necessario
tenere presente nella prossima fase di attuazione del piano
:

1)     Si faccia ora quello che
nell’elaborazione del Piano da candidare non fu fatto. È indispensabile rendere partecipe la popolazione altamurana dei
contenuti e degli obiettivi del Piano, attraverso momenti di conoscenza,
approfondimento e di ascolto, utili a meglio calibrare e finalizzare gli
interventi finanziati.

2)     L’amministrazione comunale faccia ricorso agli strumenti dei concorsi di idee e dei concorsi di progettazione per
selezionare i contenuti e i progettisti da impegnare, con il coordinamento dei
tecnici comunali che sinora hanno svolto un ottimo lavoro, negli interventi in
programma, favorendo la partecipazione
dei professionisti più giovani della nostra Città
. Da anni sollecitiamo
l’adozione di questo tipo di procedure. Senza alcun esito sinora. Il Piano sia
allora la prima e importante occasione per mettere in campo e alla prova le
migliori energie professionali.

3)     Come più volte ribadito e come
pure previsto nella mozione votata nel consiglio comunale del 27 marzo scorso,
nella predisposizione delle gare di appalto si preveda l’inserimento di “clausole sociali” finalizzate
all’assunzione di disoccupati residenti ad Altamura
da parte delle imprese
che si aggiudicheranno i lavori.

 Su questi punti,
assicuriamo il nostro impegno e confidiamo in positivi riscontri da parte
dell’amministrazione.

Altamura, 22 aprile 2013

ENZO COLONNA (consigliere comunale – Movimento cittadino Aria Fresca)

logo-ariafresca.jpg

    MOVIMENTO CITTADINO ARIA FRESCA

   Sede: Claustro Michele Giannelli n. 81 (a ridosso di Piazza Municipio, al primo piano). Sito internet:www.altamura2001.com