ANCHE AD ALTAMURA, IMPEGNATI CONTRO IL DECLINO, A SOSTEGNO DEL COMMERCIO E DELL’ARTIGIANATO.

logo-ariafresca.jpg

28 gennaio 2013 – Giornata
di mobilitazione nazionale del commercio e dell’artigianato

IMPEGNATI CONTRO IL DECLINO

Le
associazioni nazionali di categoria del commercio e dell’artigianato
(Confcommercio,
Confesercenti, Cna e Confartigianato) aderenti a Rete impresa Italia, in forma
unitaria, hanno promosso una giornata nazionale di mobilitazione «per
denunciare all’opinione pubblica e alle forze politiche che partecipano alle
prossime elezioni nazionali, lo stato di pericolo in cui versano le imprese
italiane»
.

Siamo
convinti che le preoccupazioni e le ragioni della mobilitazione del settore
commerciale e produttivo siano sacrosante
e fondate. Pertanto, aderiamo e
sosteniamo l’iniziativa. Siamo altresì convinti, in quanto forza civica e
politica cittadina, che tali ragioni debbano trovare riscontri sicuramente a
livello di politiche nazionali, ma che siano possibili e doverose risposte
anche a livello locale
.

Da sempre,
con il nostro consigliere comunale Enzo Colonna,  siamo attivi su questo versante, con proposte
e sollecitazioni.

Ricordiamo ad esempio le proposte, avanzate in questi anni, di
attingere alle opportunità offerte da bandi e misure nazionali e regionali
finalizzate all’individuazione e istituzione di una zona franca urbana e alla
promozione di servizi aggregati di supporto al commercio, le numerosissime
sollecitazioni finalizzate a mettere ordine al mercato settimanale e ad
assicurare un’area attrezzata, come pure la nostra ferma avversione
all’insediamento, più volte paventato, di grandi centri commerciali della
grande rete distributiva che avrebbe ulteriormente penalizzato le nostre
piccole realtà commerciali.

Teniamo ora a ricordare le proposte avanzate negli ultimi
mesi
che sono ancora di stringente attualità e che, a nostro parere, dovrebbero
essere prese in considerazione dall’amministrazione comunale e su cui ci stiamo
spendendo. Ne passiamo in rassegna solo alcune:


 

  • Abbiamo proposto, con riferimento all’Imu, l’applicazione
    dell’aliquota base dello 7,6 per mille
    (anziché l’8,8 per mille) per gli immobili,
    diversi dalla abitazione principale, nei quali il soggetto proprietario
    (persona fisica o persona giuridica) svolge la propria attività lavorativa
    professionale, commerciale o imprenditoriale [leggi qui] .
  • Abbiamo ricordato che ai comuni sono state trasferite le
    funzioni di riscossione, oltre che di accertamento, dei tributi
    e non c’è
    traccia di alcuna discussione o iniziativa per capire come farà il nostro
    Comune a gestire una materia così delicata affidata sinora ad Equitalia [leggi qui].
  • Già per quest’anno sono previste nuove forme di tassazione,
    come la Tares (il nuovo tributo comunale su rifiuti e servizi), ma non c’è traccia
    di una parola di chiarezza da parte dell’amministrazione, di un confronto su
    forme e modi per limitare il carico fiscale sui cittadini altamurani [leggi qui].
  • L’assedio di criminali e il susseguirsi di furti,
    aggressioni e rapine non hanno sinora visto alcuna reazione da parte delle
    istituzioni comunali
    , alcuna iniziativa come la verifica del funzionamento e
    dell’utilità dell’impianto di videosorveglianza, il potenziamento dell’organico
    della polizia municipale, nuove e intensificate forme di controllo del
    territorio, ecc. [leggi
    qui
    ].
  • Si profilano nuove risorse economiche a livello regionale
    per interventi nel campo dei beni culturali e ambientali, del turismo e della
    promozione del territorio
    , ma non c’è traccia di alcuna progettualità da parte
    dell’amministrazione su cui potersi confrontare [leggi qui].
  • Già durante la discussione, nei primi giorni di novembre
    scorso, del bilancio comunale di previsione 2012, abbiamo proposto la costituzione
    di un fondo comunale di garanzia per la concessione di microcredito
    (sino a
    5mila euro) a famiglie, lavoratori, piccoli operatori commerciali e
    professionali in difficoltà [così nell’intervento in aula del nostro
    consigliere comunale e nel documento messo agli atti del consiglio comunale del
    9 novembre 2012].
  • Nella medesima occasione, abbiamo proposto la costituzione
    di un fondo per borse lavoro destinate a giovani che vogliano avviare
    un’attività professionale, commerciale o imprenditoriale
    [così nell’intervento
    in aula del nostro consigliere comunale e nel documento messo agli atti del
    consiglio comunale del 9 novembre 2012].


Su questi
temi e proposte siamo da tempo impegnati e continueremo ad impegnarci. Ognuno,
a tutti i livelli, deve fare la propria parte, per opporsi al declino e per
mettere in sicurezza, con le risorse disponibili e con grande solidarietà, la
nostra comunità
. Questo è il tema che dovrebbe vedere tutta la classe dirigente
impegnata, superando l’inattività e resistendo alle difficoltà del momento
storico, spazzando via il tirare a campare di pochi privilegiati, gli sperperi
di denaro pubblico e le liti dei gruppetti al potere che, a tutti i livelli,
mortificano i bisogni delle persone e mortificano le loro speranze e la loro
dignità.


Guardiamo
avanti. Con impegno e speranza.

Altamura, 28 gennaio 2013

logo-ariafresca.jpg

    MOVIMENTO CITTADINO ARIA FRESCA

   Sede: Claustro Michele Giannelli n. 81 (a ridosso di Piazza Municipio, al primo piano). Sito internet:www.altamura2001.com