BASTA CON AMBIGUITA’ E CONNIVENZE: IL SINDACO SI DIMETTA E SI SCIOLGA IL CONSIGLIO COMUNALE

POVERA ALTAMURA

Come accade
ormai periodicamente, la nostra Città è di nuovo squassata da arresti e indagati
eccellenti: professionisti, ex amministratori ed anche esponenti delle forze
dell’ordine
[leggi
qui
]. Un quadro allarmante e desolante tratteggiato da una sequenza senza
fine di notizie che gettano una luce sinistra su anni di malcostume, di
vicinanza e intrecci tra ambienti criminali, imprenditoriali e politici
.


Quel che
emerge dal lavoro della magistratura barese
, a cui va il nostro plauso e
incoraggiamento a portare a termine la propria azione, è un contesto
politico-amministrativo impraticabile e senza più speranza, in cui nulla si
muove per affrontare e risolvere i problemi della Città
.


Un ambiente degradato,
in cui si distingue il puzzo di compromesso
. Se, come ha precisato ieri con un
comunicato stampa la stessa Procura di Bari, gli ultimi sviluppi dell’inchiesta
sono solo ”una prima parte dell’esito delle indagini svolte sui fenomeni
criminali di tipo mafioso riguardanti la Città di Altamura
”, è possibile prevedere ulteriori
e ancor più pesanti sviluppi dell’indagine, che rischia di travolgere in
maniera irreparabile il Comune di Altamura
.


Tutto questo
accade
, come ripetiamo da tempo [leggi ad esempio qui],
mentre il sindaco e la sua squadra amministrativa fanno finta di niente e la
farsa prosegue, come prima, più di prima. Nonostante alcuni episodi ricostruiti
nell’indagine in corso sembrino coinvolgerli direttamente
.


Gli
ingredienti che inquinano la vita cittadina e nutrono la farsa sono anche numerosi
appalti espletati in maniera discutibile e poco trasparente
(da noi
puntualmente segnalati alle autorità di controllo), proroghe senza senso e
senza fondamento giuridico di incarichi dirigenziali, il blocco granitico e
totale di qualunque discussione e progetto riguardante il nuovo servizio di
raccolta e smaltimento dei rifiuti cittadini
mentre si è ad appena 50 giorni
dal termine del controverso e costosissimo (assorbe quasi il 25% dell’intero
bilancio comunale) appalto precedente.


Per
sgombrare il campo da ogni dubbio, ogni ombra e anche ogni voce sul possibile
coinvolgimento di ulteriori e autorevoli personaggi pubblici, per tornare ad
una normale e indispensabile attività amministrativa e di governo della città e
soprattutto per restituire alla nostra comunità un minimo di dignità e
speranza, riteniamo sia venuto il momento che il gruppo da anni al potere
cittadino faccia un passo indietro
, se conserva un briciolo di rispetto delle
istituzioni.


Il Sindaco
si dimetta immediatamente, mettendo fine a questa infelice esperienza
amministrativa. Lo faccia subito, prima che un’altra bufera giudiziaria si
abbatta – temiamo – in modo ancor più pesante su Altamura e sulle sue
Istituzioni
.

Si riparta da zero e con altre prospettive per
ridare fiato e speranza alla Città: Altamura merita altro e lo merita ora
.
 

Altamura, 7 dicembre 2011

logo-ariafresca.jpg

    MOVIMENTO CITTADINO ARIA FRESCA

   Sede: Claustro Michele Giannelli n. 81 (a ridosso di Piazza Municipio, al primo piano). Sito internet: www.altamura2001.com