SI DISCUTE FINALMENTE DI TRENTACAPILLI. PROSSIME TAPPE, CENTRO STORICO E PARCO SAN GIULIANO

foto_consiglio_comunale_trentacapilli.jpg

Martedì 11
Ottobre, su richiesta dei sette consiglieri di minoranza, si è tenuta una
seduta di consiglio comunale dedicata interamente a questioni e problemi
irrisolti del quartiere Trentacapilli/Lama di Cervo
. La sollecitazione ad una
riunione aperta del consiglio era pure venuta dal Comitato di quartiere
“Movimento cittadino Trentacapilli”.


Grazie a questa
iniziativa dei consiglieri di minoranza si è consumata una discussione pubblica
che ha consentito di fare il punto della situazione con la partecipazione dei
cittadini del quartiere. Soprattutto, si sono poste le condizioni per un
rilancio dei temi e problemi all’attenzione delle amministrazioni comunali degli
ultimi quindici anni
. Temi e problemi sui quali, da anni, prestiamo grande
attenzione e impegno producendo, tramite il nostro consigliere comunale Enzo
Colonna, interpellanze, sollevando questioni e avanzando proposte per
migliorare le condizioni di vita dei cittadini di quella parte della città.


Nel consiglio
comunale di martedì siamo tornati a chiedere conto:


  • della
    realizzazione e messa in sicurezza degli accessi al quartiere (la rotatoria di
    via Selva all’incrocio con la strada statale, il sottopasso di via Pietro
    Colletta, la via di accesso dalla strada statale per Matera);
  • dell’approntamento
    delle strutture essenziali per il quartiere quali asilo, scuole, verde
    ;
  • della
    riorganizzazione di servizi fondamentali come la raccolta dei rifiuti e il
    trasporto pubblico
    .

L’amministrazione
Stacca aveva preso in passato specifici impegni su questi temi ma, ad oggi, non
si ha alcun riscontro concreto. Al termine del consiglio, assieme alle altre
forze di minoranza, abbiamo ulteriormente sollecitato l’amministrazione a risolvere
nel giro di pochi mesi
, con iniziative concrete e documentate (i progetti
definitivi), almeno i problemi di più immediata priorità, ossia i collegamenti
tra il quartiere e il resto della città
. Verificheremo nelle prossime settimane
che gli obiettivi vengano conseguiti.


foto_consiglio_comunale_trentacapilli.jpgCon riferimento
alla seduta di consiglio di martedì, ci preme rilevare un dato preoccupante. I
consiglieri di minoranza, i rappresentanti del comitato di quartiere e lo
stesso sindaco hanno svolto i loro interventi in un’aula caratterizzata
dall’indifferenza e assenza di quasi tutti i consiglieri di maggioranza
. Una
maggioranza completamente disinteressata. Per tutta la seduta, sono stati
effettivamente presenti solo i consiglieri di minoranza e non più di un paio di
consiglieri di maggioranza (molti altri, hanno marcato la presenza e sono
spariti).


Una maggioranza
di puro potere, lontana da bisogni e attese delle persone che vivono in questa
città
.


Una maggioranza
sorda che
, con i mezzi democratici previsti dalla legge e dallo statuto
comunale, costringeremo ad avviare un processo di analisi dei bisogni e
necessità di tutti i quartieri cittadini
.


Come avvenuto
per la discussione su Trentacapilli /Lama di Cervo, il nostro consigliere
comunale e gli altri consiglieri di minoranza hanno già chiesto formalmente la
convocazione di una seduta consiliare – aperta alla partecipazione di comitati,
di cittadini residenti e operatori economici – in cui si discuta delle
condizioni del Centro Storico, dei suoi problemi da avviare prioritariamente a
soluzione e delle sue prospettive di valorizzazione.


A seguire, prenderemo
analoga iniziativa per il quartiere Parco San Giuliano/via Vecchia Buoncammino
,
per poi toccare le altre aree cittadine.


Anche di fronte
a gruppi di potere sfacciatamente menefreghisti, non ci arrendiamo e
continueremo ad assicurare il nostro pieno impegno fino al conseguimento
dell’obiettivo di un reale miglioramento delle condizioni e della qualità di
vita dei cittadini altamurani.

Altamura, 13 ottobre 2011

logo-ariafresca.jpg

    MOVIMENTO CITTADINO ARIA FRESCA

   Sede: Claustro Michele Giannelli n. 81 (a ridosso di Piazza Municipio, al primo piano). Sito internet: www.altamura2001.com