STACCA RITIRA LE DIMISSIONI. ERA TUTTO UNO SCHERZO!

logo-ariafresca.jpg

Ieri sera il sindaco Stacca, come se nulla fosse accaduto
(morti ammazzati, cittadini gambizzati, "beatificazioni" sconcertanti
di mafiosi, intercettazioni telefoniche in cui si parla di mazzette e
bustarelle, finte o mancate dimissioni di suoi collaboratori), ha ritirato le proprie dimissioni.
Lo ha fatto a seguito dell’approvazione di un Ordine del Giorno della
Maggioranza che conferma la fiducia al Sindaco e lo invita a
"proseguire" nell’amministrazione della città "con assetti diversi"
[leggi qui ].
Alla gravità e delicatezza di questo momento della vita cittadina la
maggioranza risponde con un chiaro: andiamo avanti, mettiamo una pietra
sopra quello che successo e soprattutto definiamo i nuovi assetti di
potere, vediamo come dividerci i posti di potere a disposizione o che si
libereranno (come quello del presidente del consiglio ove decidesse un
domani di rassegnare le dimissioni).

Insomma, nelle ultime tre settimane abbiamo scherzato.

Ha
scherzato il sottosegretario Mantovano quando ha stigmatizzato le
opacità di certa politica altamurana, ha scherzato il prefetto
Schiraldi quando ha paventato lo scioglimento del consiglio comunale
per infiltrazioni mafiose, ha scherzato pure la Direzione Nazionale
Antimafia inviando a Bari un magistrato dedicato alle indagini
sull’intreccio politico-affaristico-mafioso altamurano [leggi qui ].

Che burlone!

Era
tutto uno scherzo e non ce ne siamo accorti [per una sintesi delle
posizioni e iniziative delle forze di minoranza, leggi qui ed anche qui. Per quanto ci riguarda, rinviamo al senso e agli auspici del documento del 16 settembre].

Ieri sera abbiamo dovuto ascoltare dal primo cittadino Mario Antonio Felice Stacca anche questo:  «Non ho mai detto che mi sarei dimesso se il presidente del consiglio comunale non avesse rassegnato le proprie dimissioni».

Davvero?
Strano, avevamo tutti letto, ascoltato e capito il contrario [leggi qui e poi qui ed anche qui], giornalisti compresi. Mattacchioni pure loro! 

Una preghiera: la prossima volta ditelo che siamo su Scherzi a Parte!

E ditelo pure al Sottosegretario all’Interno, alla Direzione Nazionale Antimafia, alla Procura della Repubblica di Bari, al Prefetto di Bari.

Chissà che risate si faranno…

Altamura, 1° ottobre 2010

logo-ariafresca.jpg

    MOVIMENTO CITTADINO ARIA FRESCA
   Sede: Vico Mercadante (di fronte Chiesa S. Nicola). Sito internet: www.altamura2001.com