BILANCIO 2008: SCIALANO CON I SOLDI DEGLI ALTRI, DEI CITTADINI!

VIENE CONFERMATA L’ADDIZIONALE IRPEF, AUMENTA LA TASSA SUI RIFIUTI, MA I SERVIZI AI CITTADINI NON MIGLIORANO

 

L’AMMINISTRAZIONE DEGLI SPRECHI

 

L’amministrazione Stacca si prepara ad una ennesima stangata in vista dell’approvazione del bilancio di previsione 2008 (nei consigli del 29 e 30 maggio). Già un anno fa gli amministratori avevano introdotto, per la prima volta nella storia della Città, un’addizionale IRPEF pari a 0,35% del reddito imponibile (su uno stipendio di 1200 il prelievo è di circa 80 euro all’anno). Un ulteriore balzello, che, da gennaio di quest’anno, viene prelevato automaticamente dalle buste paga e dalle pensioni di ogni cittadino, mese per mese.

Un anno fa il nostro Movimento ed il suo consigliere comunale Enzo Colonna si sono battuti per evitare che la nuova tassa fosse introdotta. Senza successo. La maggioranza guidata dal sindaco Stacca è stata sorda ad ogni nostra sollecitazione. Ad ogni modo, in occasione della discussione in consiglio comunale del bilancio 2008 chiederemo nuovamente di abolire l’addizionale comunale.

Ma il bello (si fa per dire) deve ancora venire. Gli attuali amministratori, siccome sono a loro modo dei campioni, non si fermano certo all’addizionale Irpef: hanno infatti previsto un aumento (il terzo consecutivo in tre anni di amministrazione) del 15% della tassa sui rifiuti solidi urbani. È un record. Durante la gestione di questi signori la tassa sui rifiuti è aumentata del 55% [clicca qui]! Nonostante ciò, il Comune riuscirà a coprire solo il 76% del costo del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti, che nel 2008 arriverà all’astronomica cifra di ben oltre 8 milioni di euro. Molto strano, visto che nel 2006, prima degli aumenti dell’amministrazione Stacca, già si riusciva a coprire l’86% del costo complessivo. E comunque, nel 2008 dove prenderanno gli altri soldi che loro dicono necessari per coprire i costi del servizio e che (stranamente) mancano? Facile: proprio dall’addizionale Irpef e dagli oneri che i cittadini versano per il rilascio di concessioni edilizie e permessi a costruire (verranno così impegnati 1,5 milioni su 3,3 di gettito previsto). Insomma, l’amministrazione Stacca non solo aumenta la tassazione ma anziché destinare risorse alla costruzione di strade, giardini, parcheggi, asili, scuole e impianti sportivi (a ciò servono gli oneri di urbanizzazione) le utilizza per coprire le allegre spese di questo Comune.

Alcune considerazioni:

  •  Sindaco ed assessori come intendono coprire i costi ingentissimi che la Città dovrà sostenere per trasportare i rifiuti nelle discariche di Andria e Conversano (5.000 euro al giorno, che diventeranno 1.300.000 entro fine anno)? Perché non hanno contestato disservizi, mancati obiettivi di raccolta differenziata e costi assurdi del contratto rifiuti?
  •  – Perché queste spese folli non sono state conteggiate e previste nel bilancio 2008? E come è possibile che, a fronte dei continui aumenti della tassa sui rifiuti, non si riesca ancora a coprire il 100% della spesa per il servizio di raccolta e smaltimento?

A conti fatti, questi aumenti sono soltanto un modo per spillare soldi ai cittadini e camuffare gli effetti delle proprie scellerate scelte amministrative, che sono la causa dei costi inauditi fatti pagare alla collettività per la raccolta e il trasporto fuori bacino dei rifiuti!

Altamura, 23 maggio 2008

 

  1. CLICCA QUI per aprire una pagina in formato .pdf che riporta alcuni dati e grafici esplicativi.
  2. CLICCA QUI per una scheda di sintesi con cifre, raffronti e conclusioni.

  

MOVIMENTO CITTADINO ARIA FRESCA

Sede: Vico Mercadante (di fronte Chiesa S. Nicola)

Sito internet: www.altamura2001.com

 

 

Sull’argomento, v.: l’articolo a firma di Loretta Moramarco pubblicato dal quotidiano "il Levante" del 25 maggio 2008 (clicca qui); nonché l’articolo a firma di Pasquale Dibenedetto per Notizie-Online.it (clicca qui).

 

 

 

AGGIORNAMENTO del 28 maggio 2008.

 

Questa mattina il Movimento Aria Fresca ha depositato in Comune questo documento:

 

Alla cortese attenzione del

Presidente del Consiglio Comunale del comune di Altamura

Segretario Generale del Comune di Altamura

– Palazzo di Città –

 

OGGETTO: emendamento alla manovra di bilancio 2008.

 

Lo scrivente Enzo Colonna, consigliere comunale per il Movimento Cittadino Aria Fresca, in merito alla manovra di bilancio 2008 deliberata dalla Giunta il 7 maggio 2007 e sottoposta alla discussione e voto del Consiglio Comunale nei giorni 29 e 30 maggio 2008,

CHIEDE CHE VENGA MESSO IN DISCUSSIONE IL SEGUENTE EMENDAMENTO:

cancellazione dell’aumento del 15% della Tarsu deliberato dalla Giunta in previsione dell’aumento del costo del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti, in quanto:

  1. tale aumento non risulta in alcun modo giustificato (manca qualunque voce analitica dei costi)
  2. la copertura totale del costo del servizio, dai dati risultanti dal rendiconto 2006 e dal bilancio di previsione 2007, risulterebbe già raggiunta con l’esercizio 2007.

Altamura, 28 maggio 2008

 enzo colonna

Movimento Aria Fresca